CAPITALIZZAZIONE DELLE RENDITE FONDO PENSIONE

Riceviamo dal Capo del Coordinamento e pubblichiamo la sintesi della riunione del CdA del Fondo tenutasi il 9 luglio u.s.  (30 luglio 2020):

Con nota del 18 giugno scorso la Covip, Autorità di Vigilanza, ha comunicato l’approvazione delle modifiche statutarie deliberate dalla nostra Assemblea Straordinaria ed ha inoltre autorizzato la proroga del mandato degli attuali Organi Sociali del Fondo di Gruppo sino all’approvazione del bilancio di esercizio per l’anno 2020, ossia sino e non oltre il 30 aprile 2021.
Con la condivisione da parte di Covip del progetto di concentrazione e delle modalità adottate dal Consiglio di Amministrazione, con l’avallo delle assemblee o dei referendum, si delinea quindi un percorso come di seguito sinteticamente descritto:
Modifiche statutarie volte alla predisposizione di un ordinamento adeguato al processo di razionalizzazione del “sistema di previdenza complementare nell’ambito del Gruppo”;
Realizzazione degli atti di fusione per Fondo Pensioni ex CaRiTrieste e Fondo ex CRT;
Ipotesi di un trasferimento collettivo, su iniziativa delle fonti istitutive, delle posizioni per i singoli iscritti al Fondo ex BdR; sospesa la valutazione per Fondo di Previdenza Fondo Caccianiga;
Affidamento al Fondo di Gruppo della gestione delle opzioni: a) per la capitalizzazione della rendita residua, riservata ai percettori di trattamento pensionistico di ognuno dei fondi coinvolti; b) di riscatto (prevalente) o di trasferimento per i differiti; c) di trasformazione della prestazione definita in prestazione a contribuzione, per i dipendenti in servizio.
Ovviamente il percorso richiede tempi più lunghi di quelli inizialmente previsti e prevede un calendario di massima delle operazioni di integrazione, elaborato anche nella consapevolezza della criticità sanitaria del Paese, che impone altresì una particolare attenzione alla gestione finanziaria delle risorse che dovranno coprire gli impegni assunti.

In conclusione, riferendoci a quanto direttamente riguarda i pensionati ed all’offerta di capitalizzazione della rendita, tenuto conto delle attività necessarie al completamento del processo di fusione con il Fondo ex CariTrieste e con il Fondo ex CRT (come detto restano esclusi dalla fusione il Fondo ex BdR e il “Fondo Caccianiga”), è stato ipotizzato un calendario di massima  che prevede per marzo/aprile prossimi l’invio della comunicazione dell’offerta di capitalizzazione.
———————————————————————————————————

Comunicazione che interessa i soci iscritti al Fondo ex CRRoma e che percepiscono pensione integrativa: (25 aprile 2020)
Viene comunicato dal dott. Pennarola del Coordinamento che, a seguito dei vari decreti legge emanati in questi ultimi tempi riguardanti “Cura Italia” e successivi, “..i termini dei procedimenti amministrativi vengono ulteriormente sospesi fino al 15 maggio 2020. Pertanto, le modifiche statutarie deliberate dall’Assemblea Straordinaria del Fondo Unicredit, la cui consultazione si era conclusa il 31 gennaio u.s.,di fatto prendera l’avvio il prossimo 15 maggio.
La sospensione del suddetto procedimento comporteà necessariamente anche il differimento dell’avvio delle operazioni relative alla futura offerta di capitalizzazione e di zainettatura (la Covip dovrà pronunciarsi, salvo interruzioni o sospensioni procedimentali, entro i 90 giorni successivi alla scadenza del periodo di sospensione, quindi entro il 15 agosto 2020). Alla luce di quanto precede, i tempi di invio delle offerte, ipotizzata inizialmente a maggio/giugno, non potrà che essere posticipata , presumibilmente al prossimo autunno).

Comments are closed.